Blog

Il papillon: come indossarlo con stile

Il papillon: come indossarlo con stile

Il papillon è un indumento che viene chiamato anche cravattino, farfallino, o cravatta a farfalla.

Secondo le regole classiche non andrebbe mai indossato senza giacca. È ottimo da sfoggiare quando ci si veste in maniera elegante, con lo smoking o il frac. Ma spesso viene adoperato anche per look più casual e sportivi.

Può essere di due tipi differenti:

  • C’è il papillon tradizionale, che va indossato con delle particolari tecniche che servono ad annodarlo e a posizionarlo al posto giusto. Del resto, anche una cravatta può essere indossata facendo il nodo in vari modi possibili. Tuttavia, nel caso del nastro del papillon tradizionale il nodo in sé va fatto in maniera analoga a quando si allacciano le scarpe.
  • Esiste anche il più comodo papillon premontato, che può essere a spilla oppure a collare. La sua ideazione è più recente rispetto al papillon che va annodato. I cultori del papillon non amano molto questa versione, in cui il nodo viene appositamente cucito. Tuttavia si indossa con maggiore facilità e velocità, e per questo motivo è indicato anche per i più giovani.

Dove nasce?

In base alle ricostruzioni storiche, pare che il papillon come oggi lo conosciamo derivi dal fiocco utilizzato dai mercenari croati durante la guerra dei trent’anni, che si verificò nel diciassettesimo secolo. Quel fiocco serviva a legare la camicia che i mercenari croati indossavano, la quale era sprovvista di bottoni.

Successivamente, il papillon si diffuse inizialmente in Francia, per poi giungere anche altrove. Sul suolo italico arrivò nel corso degli anni ottanta dell’Ottocento.

Un tempo veniva adoperato esclusivamente per le occasioni speciali ed eleganti. In seguito il suo uso si estese anche alle occasioni più informali.

Nell’immaginario collettivo il papillon veniva associato anche all’abbigliamento di particolari professioni, come quella del professore universitario, dell’architetto, e dell’artista. Tuttavia, oggi questi riferimenti hanno perso ogni riscontro effettivo.

Come indossarlo con stile

Di seguito forniamo alcune semplici indicazioni per quanto riguarda il modo in cui usare il papillon:

  • Secondo le regole di stile, non andrebbe mai indossato senza la giacca.
  • É sconsigliato indossarlo in occasioni come esami universitari oppure colloqui di lavoro, perché l’attenzione della persona con cui si parla rischierebbe di essere attratta più dal vostro abbigliamento che dalla vostra personalità.
  • Non andrebbe messo in occasione di un contesto business-istituzionale in cui si predilige il tipico abbinamento di giacca e cravatta.
  • Attualmente viene comunemente accettata la possibilità di vestire con giacca a stile casual o con cardigan di lana e al contempo indossare un papillon, questo abbigliamento è ottimo anche di giorno.
  • Se il papillon viene abbinato a un look più casual, è meglio vestire con una camicia con colletto alla button down, perché quest’ultimo rappresenta al meglio lo stile casual e sportivo. Al contrario, abbinando il papillon a un abbigliamento più casual sono fortemente sconsigliate le camicie con il colletto alla coreana.
  • In tutte le occasioni in cui lo si desidera sfoggiare, il papillon andrebbe messo tenendo a mente che non dovrebbe mai superare in altezza le punte del colletto della camicia indossata.

Per quanto concerne la questione dei colori, la regola più semplice che può essere seguita è questa: se la camicia indossata è a tinta unita, allora una buona idea è quella di mettere un papillon a fantasia; se invece la camicia è a fantasia, meglio optare per un papillon a tinta unita.

Back to list